Keyword Advertising

La pubblicità a pagamento sul web è utilizzata in maniera sempre più consistente da un numero sempre maggiore di aziende e privati, perché consente di aumentare il traffico on-line, pagando un importo stabilito, per promuovere click sui link ai contenuti e al sito web. Il Keyword Advertising è una delle forme più redditizie di marketing online.

Le soluzioni più utilizzate sono sostanzialmente 2:

    • L’utilizzo di Google Adwords, la piattaforma più utilizzata nel mondo per la pubblicità a pagamento, che consente con spese contenute di comparire nella prima pagina di ricerca anche con parole chiave molto competitive, quasi impossibili da posizionare col Seo, il posizionamento naturale. Il funzionamento è abbastanza semplice: si impostano annunci pubblicitari e si fa un offerta per le parole chiave rilevanti in quel contesto; si paga la somma stabilita ogni volta che qualcuno clicca sull’annuncio (Pay-per-Click), oppure ogni mille visualizzazioni dell’annuncio stesso (Pay-per-Impression), indipendentemente dai click ricevuti. Più la parola chiave è popolare, maggiore è il costo per ogni click, o per mille visualizzazioni.
    • L’utilizzo di Facebook Ads, secondo al mondo solo a Google in termini di visitatori giornalieri. Non permette la defizione di parole chiave, ma è molto efficace perchè permette di selezionare in maniera dettagliata il bacino di pubblico (target) a cui è visibile l’offerta, le loro preferenze, i loro interessi. Anche in questo caso si paga una cifra per ogni click che varia in base alla popolarità del settore interessato, oppure ogni mille visualizzazioni dell’annuncio.

Per farvi meglio capire le differenze, vi elenchiamo una serie di particolarità che questi due sistemi hanno, confrontandoli in una tabella:

CARATTERISTICA GOOGLE ADWORDS FACEBOOK ADS
Keywords SI NO
Mi piace NO SI
Selezione demografica LIMITATA ESTESA
Interessi personali NO SI
Geolocalizzazione SI SI
Destinazione Interna URL NO SI
Destinazione Esterna URL SI SI
Intento per l’acquisto RICERCA PER CHIAVE NO
Ciclo di vendita CORTO LUNGO

Quindi, riassumendo:

    • Google Adwords si basa sulle scelte fatte del cliente, i termini di ricerca che effettua sui motori.
    • Facebook Ads si basa sulle caratteristiche del potenziale cliente, senza che lui effettui ricerche.
    • Per azioni di marketing con cicli di vendita, ad esempio siti E-commerce, è meglio utilizzare Google Adwords.
    • Per la diffusione di un Brand o di un nuovo servizio, è meglio utilizzare Facebook Ads

Fase critica ed essenziale in entrambe le metodologie, è la creazione di annunci e inserzioni valide, accattivanti, convincenti. La costruzione degli annunci è una fase cruciale in ogni campagna di marketing. La storia ci insegna che frasi e slogan commerciali hanno fatto la fortuna di alcuni marchi, e causato il fallimento di altri. Ecco perché è necessario affidarsi ad esperti del settore.

Una volta creati gli annunci, è necessario costruire alcune landing pages, pagine del sito ottimizzate per lo scopo della campagna, per esempio ottimizzate per la vendita di un prodotto in offerta. Con le nuove tecniche di webmarketing che noi adottiamo già con successo, è possibile definire un target di pubblico molto mirato e specifico, rispondente a criteri particolari, come ad esempio la zona di residenza, l’età, gli interessi dichiarati, il livello scolastico e altre informazioni reperibili. Questo rende le campagne pubblicitarie molto specifiche, limitando al massimo la dispersione di risorse, economiche e tecniche, e ottimizzando i costi, controllabili in ogni momento.

Per la promozione con annunci a pagamento sono previste due voci di spesa:

    • La spesa di creazione, gestione e ottimizzazione degli annunci e delle landing pages
    • La spesa per i click ricevuti, controllata da un budget di spesa giornaliero configurabile.

Sarà cura del cliente stabilire il budget che intende investire mensilmente in questo tipo di pubblicità.

Sarà nostra premura fare in modo che tale budget venga speso nel modo più redditizio possibile, operando interventi giornalieri e settimanali sugli annunci in base all’andamento delle campagne e al ritorno di investimento.

La pubblicità a pagamento, o pay per click, consente di aumentare il traffico online pagando un importo fisso per promuovere click sui link ai tuoi contenuti e al tuo sito web.

Le soluzioni sono sostanzialmente 2:

  • L’utilizzo di google adwords, la piattaforma più utilizzata nel mondo per la pubblicità a pagamento, che consente con spese contenute di comparire nella prima pagina di ricerca anche con parole molto competitive, quasi impossibili da posizionare col seo, il posizionamento naturale. Il funzionamento è abbastanza semplice: si impostano annunci pubblicitari e si fa un offerta per le parole chiave rilevanti per l’azienda; si paga la somma stabilita ogni volta che qualcuno clicca sull’annuncio. più la parola chiave è popolare, maggiore è il costo per ogni click.
  • L’utilizzo di facebook ads, secondo al mondo solo a google in termini di visitatori giornalieri, molto efficace perchè permette di selezionare in maniera dettagliata il bacino di pubblico (target) a cui è visibile l’offerta. Anche in questo caso si paga una cifra per ogni click che varia in base alla popolarità della parola chiave scelta.

Le landing pages sono pagine del sito ottimizzate per lo scopo della campagna, per esempio ottimizzate per la vendita di un prodotto in offerta. Con le nuove tecniche di webmarketing che noi adottiamo già con successo, è possibile definire un target di pubblico molto mirato e specifico, rispondente a criteri particolari, come ad esempio la zona di residenza, l’età, gli interessi dichiarati, il livello scolastico e altre informazioni reperibili. Questo rende le campagne pubblicitarie molto specifiche, limitando al massimo la dispersione di risorse, economiche e tecniche, e ottimizzando i costi, controllabili in ogni momento.

Per la promozione con annunci a pagamento sono previste due voci di spesa:

  • La spesa di creazione, gestione e ottimizzazione degli annunci e delle landing pages
  • La spesa per i click ricevuti, controllata da un budget di spesa giornaliero configurabile.<(li>

Sarà cura del cliente stabilire il budget che intende investire mensilmente in questo tipo di pubblicità.

Sarà nostra premura fare in modo che tale budget venga speso nel modo più redditizio possibile, operando interventi giornalieri e settimanali sugli annunci in base all’andamento delle campagne e al ritorno di investimento.


 

^